16 - 12 - 2017


Modalità di valutazione.

Gli impatti sugli animali da parte di aziende possono essere valutati da diverse categorie . Noi abbiamo individuato impatti indiretti e diretti, possono essere cioè Legati al core business o ad attività esterne all’impresa, ma in questo caso comunque vi è una presenza nella proprietà societaria anche se ridotta. Inoltre impatti Diretti significa che gli animali subiscono sofferenza direttamente nel processo produttivo dell’ azienda, indiretti significa che gli animali subiscono sofferenza pur non essendo coinvolti direttamente nel processo produttivo dell’azienda, a seguito di azioni volute o anche non volute. Per esempio gli sversamenti di petrolio nel terreno e nei corsi d’acqua possono anche essere estranei alle intenzioni di una società petrolifera, comunque il fatto determina notevoli sofferenze per la fauna e l’habitat.

Non necessariamente gli impatti indiretti sono da considerare meno gravi dei diretti, anzi talvolta possono esserlo di più. Facciamo un esempio, una cartiera apparentemente può non interferire con gli animali causando sofferenza, ma se utilizza polpa di cellulosa proveniente da foreste pluviali contribuisce all’estinzione di numerose specie tra cui la tigre (Sumatra).

Vengono valutati tali aspetti dal punto di vista qualitativo ( il livello di sofferenza che l’attività induce anche nel singolo animale) e quantitativo (la diffusione della sofferenza o disturbo in un numero allargato di animali). In questa fase ha poco senso associare a questi criteri una valutazione numerica . Sarà il valutatore/valutatrice che in base alla sua esperienza e sensibilità assegnerà un giudizio e quindi una classe di rating alla singola azienda. Tra l’altro anche le agenzie più trasparenti non divulgano la modalità operativa che assegna la singola azienda alla classe di merito ritenendo che è di proprietà dell’azienda se sollecitata e di spettanza dell’agenzia di rating se non sollecitata. E’ previsto di individuare degli Outlook positivi o negativi sulle intenzioni o indirizzi futuri dell’azienda che andranno a aggiustare il valore numerico del rating.

Territorio e Mobilità
Flora e Fauna
Energia e Consumi